Sicilia: M5s, 'Regione brucia 64 mln di fondi Ue per imprese'

·1 minuto per la lettura
Sicilia: M5s, 'Regione brucia 64 mln di fondi Ue per imprese'
Sicilia: M5s, 'Regione brucia 64 mln di fondi Ue per imprese'

Palermo, 21 mar. (Adnkronos) – "La Regione siciliana ha mandato in fumo 64 milioni di euro di premialità del Programma operativo Po Fesr Sicilia 2014-2020 che erano dedicati alle imprese e allo sviluppo tecnologico, gli obiettivi 1 e 3. L’assessore Turano ha addirittura proposto il definanziamento dell’asse dedicato alle imprese. La Regione ripensi alla riassegnazione della riserva di efficacia per incentivare imprese e realtà produttive che saranno trainanti quando sarà passata l’emergenza contagio e la Sicilia dovrà ricominciare". A dirlo è la deputata siciliana del Movimento 5 Stelle, Ketty Damante, che chiede al Governo regionale di non definanziare i fondi europei relativi a impresa e innovazione, lasciando la relativa riserva di efficacia. "La Sicilia – continua la deputata pentastellata – merita uno sforzo doppio da parte dell’autorità di gestione e del dipartimento Attività produttive perché siano attivate e spese tutte le risorse finanziarie assegnate che superano in totale il miliardo di euro". Da Bruxelles, l’europarlamentare Cinquestelle, Ignazio Corrao, rilancia con la necessità di maggiore flessibilità da parte della Commissione europea sia per la Sicilia che per le altre regioni del Mezzogiorno. "In questa fase delicata – spiega Corrao – è necessario usare tutte le risorse a disposizione e rendere flessibili le regole in favore dei cittadini".