Sicilia tra zona bianca e gialla: regole covid 'in bilico'

·1 minuto per la lettura

Sicilia tra zona bianca e zona gialla, con la chance di evitare in extremis il passaggio a regole più restrittive per l'emergenza covid. La certezza si avrà solo domani con i dati ufficiali, ma la regione dovrebbe essere riuscita a evitare la zona gialla. A quanto si apprende da fonti ministeriali infatti, l'isola, anche se per pochi decimali, avrebbe i numeri per restare 'bianca'.

La retrocessione non dovrebbe verificarsi, quindi, e il quadro dovrebbe essere cambiato rispetto ai dati dell'Agenzia per i servizi sanitari regionali (Agenas) aggiornati alle 18.24 di oggi. Nel pomeriggio sembrava che la Sicilia avesse superato la soglia massima di occupazione dei reparti di terapia intensiva, da parte dei pazienti Covid-19, fissata al 10% dai nuovi parametri per il passaggio alla zona gialla. L'Isola ha raggiunto quota 11% dopo essere stata negli ultimi due giorni stabile sul 'tetto' del 10%. Per quanto riguarda i ricoveri Covid in area non critica, la Regione resta ferma al 17%, superando così di 2 punti percentuali la soglia massima stabilita al 15% per il cambio di colore.

La tabella di oggi fa riferimento a 1.377 i nuovi contagi su 16.265 tamponi processati. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che in un solo giorno i guariti sono stati 376, mentre si riportano 16 decessi, anche se, precisa la Regione siciliana, 7 sono del 18 agosto, altrettanti del 17 agosto e 2 di 'recupero' di giorni precedenti. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 641, mentre si trovano in terapia intensiva 83 pazienti. Gli attuali positivi sfondano quota 20mila (20.702).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli