Sicilia, vaccini Covid: le province più virtuose

·3 minuto per la lettura

Sicilia zona gialla da lunedì 30 agosto, in base all'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, con regole e misure più rigide nella regione per scongiurare nuovi contagi da coronavirus. Ma qual è la situazione sul fronte vaccinazioni?

In Sicilia il 70,88 per cento (pari a 3 milioni di persone) della popolazione residente ha ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid, mentre il 61,71 per cento (oltre 2,6 milioni) risulta completamente immunizzato (ossia ha ricevuto entrambe le dosi o l'unica dose Janssen). "L'intero sistema sanitario regionale è impegnato per far crescere velocemente queste percentuali, che risultano ancora insufficienti a tirare fuori l'Isola da una situazione di rischio", si legge in una nota della Presidenza della Regione siciliana.

Secondo i dati elaborati dalla struttura regionale di monitoraggio della campagna vaccinale e aggiornati al 26 agosto, in Sicilia si presenta una situazione a macchia di leopardo, con province maggiormente virtuose, come Palermo, in cui risulta immunizzato il 66,95 per cento della popolazione (76,17 per cento almeno una dose), e Agrigento, con il 66,31 per cento di immunizzati (76,19 per cento almeno una dose), e altre in cui i cittadini manifestano maggiori resistenze. Siracusa è l'ultima per immunizzati, col 56,63 per cento, mentre il 65,80 per cento ha ricevuto almeno una dose; Catania ha il 57,30 per cento di immunizzati e il 65,94 per cento ha ricevuto almeno una dose.

Ancora Messina ha il 57,33 per cento di immunizzati, mentre il 65,28 per cento ha ricevuto almeno una dose. Nel mezzo figurano la provincia di Enna col 63,44 per cento di immunizzati e il 73 per cento che ha almeno una dose; quella di Ragusa col 63,10 per cento di immunizzati e il 73,83 per cento che ha almeno una dose; quella di Trapani col 63 per cento di immunizzati e il 72,63 per cento con almeno una dose; la provincia di Caltanissetta con il 61,01 per cento di immunizzati e il 71,22 per cento che ha ricevuto almeno una dose. Sopra la soglia del 70 per cento di popolazione che ha ricevuto la prima dose ci sono 173 comuni su 390.

Osservando la situazione dei singoli comuni, si nota che sia la prima sia l'ultima posizione nella classifica delle percentuali di vaccinazione sono occupate da due paesi del Messinese: il più virtuoso, infatti, è il piccolo centro di Roccafiorita, dove è immunizzato addirittura il 101,16 per cento della popolazione target (il 109,30% per cento ha ricevuto la prima dose), segno che in questa località sono stati vaccinati anche turisti di passaggio. In coda figura Fiumedinisi, dove solo un cittadino su tre risulta immunizzato (34,52 per cento) e il 40,48 per cento della cittadinanza ha ricevuto la prima dose.

Nelle prime dieci posizioni di comuni virtuosi, oltre a Roccafiorita, compaiono quattro centri del Palermitano (Palazzo Adriano, Ustica, Isnello e Giuliana), quattro dell'Agrigentino (Comitini, Lucca Sicula, Burgio, Sambuca) e un altro del Messinese (San Marco d'Alunzio). Tra i capoluoghi il più alto in classifica è Ragusa, con il 79,35 per cento di prime dosi e il 73,15 per cento di immunizzati; seguono Enna (77,93 per cento prime dosi, 72,64 per cento immunizzati), Agrigento (77,10 per cento prime dosi, 68,81 per cento immunizzati), Palermo (77,02 per cento prime dosi, 69,92 per cento immunizzati), Caltanissetta (70,12 per cento prime dosi, 65,51 per cento immunizzati), Catania (69,60 per cento prime dosi, 62,68 per cento immunizzati), Trapani (66,28 per cento prime dosi, 58,65 per cento immunizzati), Siracusa (65,96 per cento prime dosi, 58,84 per cento immunizzati), Messina (59,97 per cento prime dosi, 55,32 per cento immunizzati).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli