Sicilia, zona arancione in altri 11 comuni: l’ordinanza di Musumeci

·1 minuto per la lettura
zone rosse Sicilia
zone rosse Sicilia

Il governatore della Sicilia Nello Musumeci ha firmato un’ordinanza per disporre la zona arancione in altri 11 comuni della Regione. Il provvedimento, reso necessario dall’aumento dei contagi, sarà valido da venerdì 21 gennaio al 2 febbraio.

Comuni in zona arancione in Sicilia

Si tratta in particolare di Acate, Chiaramonte Gulfi, Comiso, Ispica, Modica, Pozzallo, Ragusa, Santa Croce Camerina, Scicli e Vittoria, in provincia di Ragusa, e di Aragona nell’Agrigentino. Con la medesima ordinanza, il Presidente regionale ha inoltre prorogato fino a mercoledì 26 gennaio la zona arancione nei seguenti territori:

  • nella provincia di Caltanissetta: Caltanissetta, Gela,

  • nella provincia di Agrigento: Canicattì

  • nella provincia di Siracusa: Solarino, Augusta, Canicattini Bagni, Avola, Priolo Gargallo, Carlentini, Noto, Francofonte, Palazzolo Acreide, Rosolini, Lentini, Melilli, Siracusa, Pachino, Floridia e Sortino

Sono dunque scesi a 125 i Comuni per i quali sono attualmente disposte misure di contenimento più restrittive rispetto al resto della regione.

Comuni in zona arancione in Sicilia: i dati

Mercoledì 19 gennaio 2022 sono stati 8.133 i casi registrati, con un leggero calo rispetto agli 8.606 del giorno precedente. L’isola è al nono posto per contagi e conta 190.802 attualmente positivi. I guariti sono stati 1.426 mentre le vittime 43, numero che porta il totale dei decessi a 8.053. Per quanto riguarda i ricoveri, i pazienti ospedalizzati in degenza ordinaria sono 1.556 mentre quelli in terapia intensiva 170.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli