Sicurezza, dibattito infuocato alla Camera su accuse a Romano

Rea

Roma, 17 lug. (askanews) - Dibattito infuocato alla Camera sulle accuse rivolte ad Andrea Romano che - secondo quanto riferito dai deputati di maggioranza- avrebbe tacciato la presidente della Commissione Giustizia Francesca Businarolo di non poter svolgere il suo ruolo perchè incinta. Accuse che Romano respinge seccamente.

Tra gli interventi, quello del leghista Edoardo Ziello che ha tenuto a "condannare con forza le dichiarazioni squallide e sessiste di Romano, che evidenziano la sua condizione e lo qualificano come un bullo istituzionale della peggior specie perchè se la prende con le persone più in difficoltà. Dovrebbe essere licenziato dalla Camera dei Deputati per lesione della dignità" della Camera stessa.

Intervento cui ha replicato Laura Boldrini, che dopo aver espresso solidarietà a Businarolo e stigmantizzato, "se vere", le parole attribuite a Romano, ha aggiunto: "A sentire i deputati della Lega che stigmatizzano il sessismo mi viene da ridere. Sono rappresentati da un leader che espone le ragazze alla gogna mediatica sulla pagina del ministro e paragona la sottoscritta a una bambola gonfiabile. Vergogna! Non avete il diritto di parlare di sessismo, non potete parlare".