Sicurezza, indagine Ist. Piepoli: 'Per 76% luogo in cui vive è sicuro, ma differenze tra Nord e Sud'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 16 nov. (Adnkronos) – La maggioranza degli italiani considera sicuro, in termini di sicurezza personale, il luogo in cui vive. E' quanto emerge dal sondaggio di opinione pubblica 'La sicurezza secondo gli italiani', realizzato dall'Istituto Piepoli in occasione del 50esimo anniversario di Sicurtransport, azienda leader nel settore della sicurezza e della vigilanza.

Si sente molto sicuro il 15% e abbastanza sicuro il 61% per un totale pari al 76%. Si sente poco sicuro il 19%, il 4% per nulla sicuro mentre è senza opinione il 2%. Guardando all'area geografica, l'indagine rileva come al Nord Ovest e al Nord Est ci si senta più sicuri con percentuali che arrivano, rispettivamente, all'83% e all'81%. Nelle isole la percentuale scende al 75%, seguita dal Centro al 74%. Ben dieci punti percentuali sotto, invece, il Sud dove la percentuale di chi si considera sicuro cala al 64%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli