Sicurezza: Letta, 'non difendiamo rave party illegali ma decreto sfascia codice penale'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 nov. (Adnkronos) – "A Modena, e con le normative esistenti, autorità e Forze dell’Ordine hanno gestito la situazione in modo impeccabile. Non difendiamo certo i rave party illegali. Ma qui c’è una scelta populista, la costruzione di un nemico, si sfascia il codice penale per ragioni identitarie e per nascondere i problemi. È una strada che punta a spaccare il Paese e a rendere insignificanti i moderati della stessa maggioranza: non li porterà lontano". Lo dice il segretario del Pd, Enrico Letta, intervistato dal 'Corriere della Sera', a proposito delle norme varate dal Governo per contrastare i raduni rave.