Sicurezza Napoli, de Magistris: Stato controlli più il territorio

Aff

Napoli, 2 ott. (askanews) - "Chiediamo allo Stato di controllare maggiormente il territorio perché poi quando si spara non si può chiedere impegno allo studente, al parroco, all'associazione, all'insegnante; c'è bisogno di polizia, carabinieri e forze di sicurezza per prevenire e reprimere". Commenta così, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, l'episodio di questa notte dove in via Fonseca, nel quartiere Sanità si è verificata un'altra 'stesa'. "Il tema del controllo del territorio quando si spara è decisivo - continua il sindaco - noi continueremo a fare il massimo. Siamo quelli che hanno cacciato la camorra dai palazzi della politica, siamo quelli che si schierano senza tentennamenti". Poi quando gli viene chiesto se ci siano stati già colloqui con il nuovo Governo, risponde "di non aver ancora parlato di sicurezza con il nuovo ministro" ma che "le nostre richieste sono sempre le stesse ci auguriamo di avere un giorno un ministro che non prometta solo rinforzi, ma che i rinforzi arrivino davvero" conclude.