Siderweb: rendere ancora più ‘green’ la filiera dell’acciaio

·1 minuto per la lettura
featured 1543207
featured 1543207

Modena, 18 nov. (askanews) – Quello dell’acciaio è un settore che da tempo ha iniziato a lavorare sulla transizione ecologica. Ora però “deve essere fatto uno sforzo ulteriore per rendere ancora più ‘green’ non solo il processo ma anche i prodotti e le filiere a valle”. Lo ha detto il presidente di Siderweb, Emanuele Morandi, in occasione del convegno che si è tenuto a Modena per la presentazione dello studio Bilanci d’Acciaio 2021.

“Il nostro settore è considerato brutto, sporco e cattivo e alcune volte anche non a ragione, nel senso che si stanno facendo enormi sforzi in questa transizione – ha detto Morandi -. Le nostre acciaierie tendenzialmente sono elettriche quindi non inquinano, anzi riciclano attraverso il rottame la materia prima. Però deve essere fatto uno sforzo ulteriore per rendere ancora più ‘green’ non solo il processo ma anche i prodotti e le filiere a valle”.

Il convegno di Modena, che è stato organizzato con la collaborazione di Bper Banca, Coface e Regesta, è un’occasione importante “perché mette in cooperazione tutti i vari anelli della filiera senza che ci siano delle parti in contrapposizione ad altre, cercando di fare ancora una volta un lavoro insieme”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli