'Signora, parcheggio io per lei', prende l'auto e poi sfonda la vetrina

L’incidente a Marassi (foto: Facebook)

Sulle prime era sembrata una bufala bella e buona, ma poi è arrivata la conferma: a Genova si è verificato un incidente davvero particolare, quasi comico non fosse per i danni ingenti che ne sono derivati.

Siamo al quartiere Marassi, in via Cagliari. Nel traffico mattutino di Genova c’è una scena classica: un tentativo di parcheggio. Un giovane decide di aiutare una signora, che secondo lui poteva avere difficoltà a uscire da un parcheggio per scooter e moto e andare in un altro parcheggio adatto a ospitare un’auto. Non l’avesse mai fatto!

Infatti il giovane, una volta salito sull’auto e approcciato i comandi, è partito in avanti invece che procedere indietro, andando a sfondare clamorosamente la vetrina di una rosticceria, travolgendo pure alcuni motorini parcheggiati.

Non solo, il ragazzino non aveva nemmeno la patente. Non è che se l’era dimenticata, non ha proprio mai avuto la fortuna di possederne una. Il giovane, che è un aiutante in un negozio di frutta e verdura, è stato probabilmente ‘fregato’ dal cambio automatico. E anche dalla sua sfrontatezza, che lo ha convinto a fare una cosa che probabilmente non sapeva come gestire. Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma i danni ovviamente sono stati ingenti. Ci saranno strascichi e litigi tra assicurazioni, per capire chi pagherà i danni? Non si sa molto, ma certo anche la signora ha avuto la sua parte di responsabilità, visto che ha lasciato l’auto nelle mani di un completo sconosciuto.

La notizia è stata riportata da tutti i quotidiani locali, dove si legge ad esempio che “lo schianto è avvenuto poco dopo le 10, e non ha fortunatamente provocato feriti gravi, anche grazie al fatto che sul marciapiede su cui l’auto è salita non stava passando nessuno”.

Guarda anche: