"Signore se esisti resuscitalo! Perché hai voluto il mio angelo". Il messaggio della nonna su Facebook

HuffPost
"Signore se esisti resuscitalo!"

“Signore se esisti resuscitalo!”. E’ lo struggente messaggio che affida a Facebook Tiziana Saliva, la nonna di Leonardo Russo, il bimbo di 20 mesi per la cui morti sono stati arrestati a Novara la figlia, Gaia Russo, e il compagno, Nicholas Musi. “Perché hai voluto il mio angelo? Tu ne hai tanti, restituiscimelo”, aggiunge la donna, che posta anche una canzone, ‘Resuscitami’.


Quello di oggi non è l’unico post che la nonna dedica alla tragedia che ha sconvolto la sua famiglia. “Sei e sarai per sempre un angelo puro e delicato - scrive sempre su Facebook il giorno dopo la morte del piccolo - Nessuno merita il tuo perdono, siamo tutti indegni e dannati”.

Leggi anche...

Continua a leggere su HuffPost