Silvia Sardone: “La cena abusiva al Leoncavallo? Serata d’illegalità”

Leoncavallo sardone

L’europarlamentare della Lega e consigliere comunale Silvia Sardone non ha certo espresso il suo entusiasmo nei confronti dell’iniziativa che oggi, giovedì 18 luglio 2019, si terrà presso il Leoncavallo Spa (che sta per spazio pubblico autogestito): a sostegno dell’ong Mediterranea infatti è stata organizzata una raccolta fondi che vestirà i panni di una cena a buffet 15 euro con l’obiettivo unico di dare supporto all’organizzazione non governativa che si impegna a salvare i migranti.

Silvia Sardone: la dichiarazione contro l’iniziativa

“La cena alla modica cifra di 15 euro a testa organizzata per domani dal centro sociale abusivo Leoncavallo per raccogliere fondi da destinare ad alcune Ong rappresenta l’ennesimo schiaffo alla città di Milano. Mi piacerebbe capire se il Pd, dopo esser salito a bordo della Sea Watch per portare solidarietà alla capitana Carola, è stato invitato a questa serata di illegalità nel nome dei clandestini: non mi stupirei, infatti, se qualche buonista radical chic vada a sostenere gli abusivi del Leoncavallo a sostegno di chi è complice degli scafisti e vuole riempire l’Italia di finti profughi”. Questa la dichiarazione della politica Silvia Sardone.

Presso il centro sociale Leoncavallo Spa di Milano che da anni occupa abusivamente uno stabile, giovedì 18 luglio 2019 si svolgerà un incontro formativo a partire dalle 18:00 per Mediterranea Saving Humans. La serata proseguirà poi con una cena a buffet al prezzo di 15 euro che abbina un piatto di cucina pop a un bicchiere di vino: il ricavato sarà tutto destinato alla stessa ong il cui veliero Alex era stato sequestrato dalla Guardia di Finanza.