Silvio Muccino oggi: “Ha lasciato il set e lavora il legno”

silvio muccino

Silvio Muccino è da un po’ che ha lasciato il mondo dello spettacolo. Difficilmente appare in televisione e quando lo fa è solo per rilasciare interviste lampo. Che fa oggi il fratello di Gabriele? Secondo il settimanale Chi, l’attore ha lasciato Roma e vive in Umbria dove si sta dedicando ad una sua grande passione: lavorare il legno.

Silvio Muccino oggi

Da un po’ non abbiamo notizie di Silvio Muccino: che fa oggi l’attore? Stando a quanto sostiene il settimanale Chi, si è trasferito in Umbria e ha cambiato completamente vita. Sulla rubrica Pillole di Gossip della rivista di Alfonso Signorini si legge: “Da tempo ormai si sono perse le tracce di Silvio Muccino enfant prodige del cinema italiano e fratello del regista. Silvio ha lasciato i set, per trasferirsi in Umbria e coltivare la sua grande passione: lavorare il legno. Infatti, ha aperto un mobilificio di prodotti fatti a mano per la casa. E il suo marchio va a ruba”. Silvio, come aveva già confessato nelle ultime interviste, ha lasciato Roma e si è trasferito a vivere in campagna, stravolgendo completamente le sue abitudini. Muccino avrebbe aperto un mobilificio e starebbe anche registrando ottime vendite. Come mai ha deciso di cambiare vita? Possibile che questa sua scelta sia legata ai pessimi rapporti che ha con la famiglia?

Una nuova vita

Non possiamo sapere perché Muccino abbia scelto di cambiare del tutto la sua esistenza, ma possiamo fare qualche ipotesi. Lo scorso maggio, Silvio è stato rinviato a processo per diffamazione nei confronti del fratello Gabriele. Tre anni fa l’attore aveva rilasciato un’intervista a “Non è l’Arena” che Barbara D’Urso definirebbe “choc”, nel corso della quale si era scagliato contro tutta la sua famiglia. Silvio, che negli anni ha dimostrato di essere un bravo attore, regista e scrittore, aveva raccontato: “Sua moglie Elena spesso mi raccontava che lui veniva alle mani ed era violento e aggressivo. Ci sono stati ripetuti episodi di violenza domestica. Un’estate poi eravamo nella casa di campagna di Gabriele, lui era innervosito e andò in camera da Elena. Quando mi avvicinai alla porta la vidi uscire con una mano sull’orecchio e le lacrime agli occhi. Non sentiva più niente: uno schiaffo le aveva perforato un timpano e ha dovuto subire una timpano-plastica per riacquisirlo in parte. Sono stato indotto a mentire e ho negato questo schiaffo davanti ai pm. La mia famiglia ha fatto figurare che fosse un incidente avvenuto in piscina. E alla fine io ho reso falsa testimonianza. Era una mia responsabilità e scelsi la mia famiglia anziché la verità, non me lo sono mai perdonato, avevo 24 anni e feci crack”. Silvio non parlò solo di Gabriele, ma anche di tutta la sua famiglia. Muccino raccontò che suo padre lo aveva minacciato di non difendersi in tribunale e di non testimoniare in favore di Carla Evangelista. Aveva rivelato: “Due mesi fa ricevo una lettera di mio padre che mi dice che se io avessi osato difendermi in tribunale e testimoniare per Carla (Vangelista, ndr) anche lui si sarebbe scatenato mediaticamente contro di me, rilasciando interviste. Io ho avuto paura come 10 anni fa. Solo che ora ho 34 anni, non posso permettere che la mia vita venga mossa da intimidazioni”. Possibile, quindi, che la nuova vita di Silvio sia legata a tutti questi problemi familiari? Non possiamo saperlo e, forse, poco importa. Quello che conta è che l’attore sia felice di questa sua ‘seconda’ esistenza.