Simona Izzo posta la foto di nozze tra la nipote e Luca Argentero: bufera sui social

Simona Izzo posta la foto di nozze tra la nipote e Luca Argentero: bufera sui social (Instagram)
Simona Izzo posta la foto di nozze tra la nipote e Luca Argentero: bufera sui social (Instagram)

Scivolone social per Simona Izzo. L’attrice ha pubblicato su Instagram una foto delle nozze della nipote Myriam Catania con Luca Argentero datata 2010. Il popolo web, neanche a dirlo, è insorto facendo notare alla produttrice che si trattava di uno scatto inadeguato dal momento che i due attori si sono separati nel 2016 e che hanno entrambi costruito famiglie con partner diversi.

LEGGI ANCHE: Gf Vip: Myriam Catania, rivelazione sull'ex Luca Argentero

“Non capisco il senso di questa foto”, ha scritto un utente, “Fuori luogo”, gli ha fatto eco un altro. “Di pessimo gusto. Tra l’altro, hanno famiglie e figli”, la bacchetta un fan, “Indelicatissima”, rincarano i seguaci. La moglie di Ricky Tognazzi ha cercato di aggiustare il tiro pubblicando un commento: "Myriam e Luca, ma l'amore non è eterno". La polemica però era già scoppiata.

LEGGI ANCHE: Luca Argentero e Cristina Marino: la prima foto della figlia

Nessuna risposta invece dai due diretti interessati, Luca Argentero e Myriam Catania. Dopo la loro separazione, i due attori si sono riaccompagnati. L’ex gieffino nel 2021 ha sposato Cristina Marino che aveva conosciuto sei anni prima sul set del film “Vacanze ai Caraibi”. I due hanno avuto nel 2020 la loro prima figlia, Nina Speranza. Anche la nipote di Simona Izzo ha ritrovato la felicità a fianco del pubblicitario francese Quentin Kammermann, con cui ha messo al mondo il piccolo Jacques nato nel 2017.

LEGGI ANCHE: Matrimonio Luca Argentero e Cristina Marino: gli sposi vestono Armani

GUARDA ANCHE: Myriam Catania parla del matrimonio con Argentero: ecco perchè è finita

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli