Simonetti (Anquap): alla scuola servono sicurezza e credibilità

Roma, 28 nov. (askanews) - "La situazione della scuola italiana come sta? Non troppo bene: se vogliamo parlare già delle strutture scolastiche, siamo in un momento in cui le cose non stanno bene. Soltanto il 40% in Italia sono adeguate: un ambiente bello e sicuro aiuta sicuramente le generazioni a poter vivere un ambiente educativo migliore rispetto a quelli che conosciamo nei territori. Abbiamo anche protestato con uno sciopero davanti al palazzo del Ministero dell'Istruzione. Ad oggi purtroppo nulla è stato realizzato rispetto a quello che avevamo chiesto: più sicurezza nella scuola, più credibilità verso la scuola da parte degli utenti della scuola. Purtroppo oggi siamo di nuovo punto e daccapo".

Lo ha detto Sabato Simonetti, vice presidente nazionale dell'Anquap, l'Associazione Nazionnale Quadri delle Amministrazioni Pubbliche, a margine del convegno "La scuola per le generazioni future: la sfida per l educazione e la crescita", svolto a Roma con la partecipazione della scrittrice Susanna Tamaro.