I Simpson cambiano le regole del doppiaggio, le ragioni della decisione

I Simpson

I produttori di una delle serie tv animate più amate di tutti i tempi, I Simpson, hanno annunciato di voler seguire la scia del Black Lives Matter e di aver deciso di non far più doppiare ad attori bianchi tutti i personaggi di colore presenti nelle puntate. Una notizia davvero molto inaspettata, che si associa pienamente alle tante manifestazioni che sono state effettuate negli ultimi tempi in tutto il mondo. Per i produttori è un modo per appoggiare il movimento contro il razzismo, prendendo una posizione molto netta a riguardo. Nessun attore bianco potrà più essere il doppiatore di un personaggio di colore. Questa notizia sta già facendo nascere qualche polemica.

GUARDA ANCHE - Black Lives Matter, nei guai una truccatrice

I Simpson cambia doppiatori

Uno dei personaggi che sicuramente perderà la sua voce storica, per la tristezza dei suoi fan, è Apu Nahasapeemapetilon, che era doppiato dall’attore bianco Hank Azaria. Il personaggio di Apu da diversi anni è considerato uno stereotipo negativo, per cui il doppiatore aveva già avuto l’idea di dissociarsi e di abbandonare il ruolo. Ora hanno deciso i produttori per lui. La voce di Azaria è stata anche di altri personaggi de I Simpson, come l’ufficiale di polizia di colore Lou e il messicano Bumblebee Man. Un altro attore bianco, Harry Shearer, ha interpretato il dottor Hibbert e anche lui perderà questo lavoro. Il mondo dello spettacolo, del cinema e della musica sembra sempre più coinvolto con il movimento Black Lives Matter, che si sta espandendo sempre di più in tutto il mondo per contrastare il razzismo.