Sindacalista investito, Pd: provocazione inaccettabile

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 23 dic. (askanews) - "Il diritto allo sciopero, così come ogni sua legittima rivendicazione e manifestazione, è sancito dalla Costituzione e pertanto intangibile, e la violenta provocazione messa in atto dall'amministratore delegato della Voss Fluid di Osnago è inaccettabile". Così la segretaria milanese del Pd, Silvia Roggiano, esprime "solidarietà" al segretario regionale della Fim Cisl Andrea Donegà dopo la "gravissima aggressione" subìta dal sindacalista durante un presidio dei lavoratori dell'azienda metalmeccanica di Osnago, in provincia di Como.

"In un momento come questo, di forte tensione per le donne e gli uomini che assieme ai rappresentanti sindacali manifestano da giorni fuori dai cancelli della loro fabbrica - aggiunge Roggiani - è quanto mai indispensabile riportare la discussione nei ranghi della civiltà e del dialogo, perché si arrivi ad una soluzione positiva e si scongiuri il licenziamento dei lavoratori e delle lavoratrici".