Sindacati: in Campidoglio domani e il 25 per Roma Metropolitane

Sis

Roma, 17 ott. (askanews) - "Anche domani saremo in Campidoglio per manifestare il nostro radicale dissenso contro la liquidazione di Roma Metropolitane. Questa vicenda dai contorni surreali si sta consumando tra l'indifferenza degli eletti cinque stelle al Comune di Roma e l'atteggiamento provocatorio dell'assessore Lemmetti al Bilancio". Lo comunicano i sindacati confederali Cgil Roma e Lazio, Cisl Roma Capitale Rieti e Uil Roma e Lazio insieme alle categorie Fit Cgil Roma e Lazio, Fit Cisl Roma e Lazio e Uil Trasporti Lazio. "Oggi alla commissione trasporti presso la regione Lazio alla proposta, riportata dal presidente a nome della stessa Commissione, di posticipare, anche solo di una settimana, la seduta del Consiglio Comunale che porta in aula la liquidazione di Roma metropolitane, per consentire di valutare la possibilità di co-partecipazione della Regione Lazio alla società, Lemmetti afferma che ' l'Amministrazione ha già deciso di non ricapitalizzare il 4 novembre 2016; si valuteranno solo dopo aver 'messo in sicurezza' la società un intervento se mai sulla partecipazione della Regione alle opere infrastrutturali'", ricordano i sindacati. "Un NO ideologico - secondo i sindacati - incomprensibile che mostra una chiusura totale sulla possibilità di valutare situazioni alternative ala liquidazione di una azienda, che è stato dimostrato ieri nella discussione congiunta delle commissioni Bilancio e Mobilità del Comune di Roma, è stata volutamente messa nelle condizioni di non operare dalla attuale giunta". Roma metropolitane, secondo i sindacati "è una azienda sana, dove operano professionisti di qualità e con competenze alte difficili da trovare nel mercato. Questa operazione, oltre a comportare costi aggiuntivi per le già difficili condizioni di cassa di Roma Capitale, consegnerà la città ad un declino irreversibile. Roma non si liquida, perché ormai appare chiaro ed evidente il disegno dell'assessore Lemmetti, e non bastano le lettere assolutorie di una Sindaca incapace di dare dignità e sviluppo a questa nostra città". "Per difendere Roma dalle decisioni dannose di questa giunta contro i lavoratori e i cittadini il 25 ottobre saremo in sciopero per Roma e manifesteremo a Piazza del Campidoglio per il rilancio della città #RomaNonSiLiquida", concludono.