Sindacati di base e sinistra anticapitalista in piazza a Milano

Alp-Mlo

Milano, 27 mag. (askanews) - Sono circa 500 i manifestanti che si sono ritrovati questo pomeriggio sotto il palazzo di Regione Lombardia, in via Melchiorre Gioia a Milano, per contestare la sanit lombarda e pi ampiamente la politica economica del governo e difendere il diritto a un lavoro stabile e a un reddito di base permanente, pi diritti sociali e servizi pubblici universali e gratuiti. La sinistra anticapitalista e alternativa insieme alle sigle sindacali di base sono tornate cos in piazza a Milano, dopo la manifestazione virtuale del primo Maggio. Tante le bandiere e gli striscioni esibiti appartenenti a diverse realt tra cui la Cub, che ha una nutrita presenza di manifestanti di origine straniera, Sgb, Usi, Partito della Rifondazione Comunista e Sinistra europea oltre ad alcuni membri del centro sociale Lambretta. In piazza anche molti di quelli che in queste settimane hanno sostenuto una petizione online per ottenere il commissariamento della sanit lombarda.

Dalle 17.30 in poi stato un crescendo di arrivi per la manifestazione che ora ha assunto le forme di una assemblera pubblica con un palchetto improvvisato e un sistema di amplificazione per gli interventi dei vari rappresentanti. Al momento, per ragioni di ordine pubblico, stato chiuso al traffico il tratto di via Melchiorre Gioia tra via Galvani e via Sassetti.