Sindacati: grave responsabilità Raggi scempio Roma Metropolitane

Sis

Roma, 22 ott. (askanews) - "Nella serata di ieri la maggioranza Cinque Stelle ha approvato la delibera della liquidazione di Roma Metropolitane. Un'altra grave sconfitta per la città, per i cittadini per i lavoratori e le lavoratrici che in questa settimana si sono battuti con dignità contro questa scellerata delibera che li priva senza una ragione valida e di buon senso della loro azienda. La nostra lotta per garantire occupazione e reddito ai lavoratori di Roma Metropolitane chiaramente non si ferma qui e già siamo mobilitati per lo sciopero del 25 ottobre perché #RomaNonSiLiquida". Così, in una nota, Eugenio Stanziale, segretario generale della Filt Cgil, Marino Masucci segretario generale della Fit trasporti e Giancarlo Serafini commissario straordinario della Uil trasporti di Roma e del Lazio." Rimane, nei sindacati "l'amarezza per l'atteggiamento irrisorio da parte degli assessori al Bilancio e alla Mobilità e la totale assenza di empatia da parte dei consiglieri dei Cinque Stelle. Il nostro grazie ai consiglieri dell'opposizione che hanno cercato in tutti i modi di impedire questo scempio - sottolineano - questa ulteriore ferita per una città ormai in totale dissesto per l'incapacità dimostrata da chi la governa da tre anni. La responsabilità più grande è in capo alla sindaca che in questi giorni di dibattito acceso non si è presentata mai in aula. Questo totale assenza di rispetto per i lavoratori e i cittadini è la cifra di questa amministrazione".