Sindacati in Regione Lombardia: riformare sistema agenzie trasporti

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 ago. (askanews) - Cgil-Filt, Cisl-Fit e Uil-Uilt hanno chiesto a Regione Lombardia "una profonda revisione della legge regionale 6/12 affinché Regione Lombardia assuma un ruolo di coordinamento e indirizzo delle politiche di programmazione del Trasporto Pubblico su gomma e ferro che in questi anni di pandemia è mancato, lasciando alle Prefetture il compito di coordinare gli interventi sul servizio". È quanto si legge in una nota dopo l'incontro di stamani tra le organizzazioni sindacali e l'assessorato ai Trasporti della Regione.

"Abbiamo manifestato all'assessore Terzi come il nuovo sistema di ripartizione delle risorse penalizzi l'agenzia di bacino di Milano Monza Pavia Lodi con il rischio di un ulteriore ridimensionamento del servizio in un momento in cui avremmo la necessità di potenziare il sistema di trasporto scolastico e pendolare per la ripresa di settembre" hanno aggiunto.

Secondo le organizzazioni dei lavoratori l'assessorato ha illustrato le coperture dei fabbisogni e "si è impegnato a rendicontare le risorse aggiuntive a cui il Governo sta lavorando per potenziare il sistema nei prossimi mesi".

"Abbiamo infine convenuto con l'assessore Terzi la necessità di un tavolo congiunto con l'assessore Rizzoli al fine di affrontare la necessità non più rinviabile di ristrutturazione di tutti i servizi connessi al trasporto su gomma e ferro e loro relativi appalti" hanno concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli