Sindaco di Foza si taglia la mano con sega elettrica

sindaco foza si taglia la mano

Bruno Oro, sindaco di Foza, piccolo comune delle Prealpi venete in provincia di Vicenza, è rimasto vittima di un grave incidente domestico. Mentre si trovava a casa intento a tagliare la legna, in previsione dell’Inverno, il giovane primo cittadino veneto si è tagliato una mano con una sega elettrica.

La vicenda è accaduta nel corso del tardo pomeriggio di lunedì 7 Ottobre 2019. Oro era impegnato a tagliare grossi rami attraverso l’uso di una sega circolare da banco per poter collezionare legna in vista della stagione invernale. Per motivi ancora da accertare, la lama della sega è finita sul dorso della mano del sindaco causandogli una gravissima ferita. Secondo quanto riportato dai quotidiani locali, la ferita sarebbe molto profonda arrivando ad intaccare anche le ossa carpali.

Sindaco di Foza si taglia la mano

Sul posto sono immeditamente intervuti i soccorsi, grazie ai quali, fortunatamente, il sindaco non ha perso la mano. Ora però gli aspetta una lunga terapia riabilitativa. I medici accorsi lo hanno trasportato con urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Asiago dove ha subìto un lungo e delicato intervento chirurgico per ricucire tendini e legamenti.

Bruno Oro però non intende rimanere indietro con gli impegni presi: “A breve ritornerò in municipio perché siamo in una fase delicata tra opere pubbliche che vanno completate prima dell’Inverno e altre che devono essere progettate per poter partire al primo disgelo. C’è molta carne al fuoco e non posso certo permettere che un infortunio rallenti il lavoro”.