Sindaco Lampedusa: "Aiuti governo? Finora solo sulla carta"

webinfo@adnkronos.com

Protesta oggi a Lampedusa (Agrigento) di imprenditori, commercianti e cittadini per chiedere misure efficaci e concrete di sostegno all’economia locale messa in ginocchio dalla crisi Covid19. "Comprendo le ragioni di questa iniziativa, l’emergenza Coronavirus ha determinato a Lampedusa e Linosa una crisi economica molto più pesante rispetto ad altre realtà - dice il sindaco Totò Martello -. Fino ad ora le misure e gli aiuti economici messi in campo dal governo nazionale e dal governo regionale sono rimasti sulla carta, di effetti concreti non c’è neppure l’ombra". 

"Forse qualcuno non si rende conto che a Lampedusa e Linosa si vive solo di turismo e di pesca - aggiunge Martello - non ci sono alternative, ed entrambi i settori sono paralizzati: le istituzioni hanno il dovere di intervenire con aiuti veloci e reali anche perché all’emergenza Coronavirus, con tutte le conseguenze sociali ed economiche che comporta, qui si aggiunge l’emergenza legata all’arrivo dei migranti. Lo Stato - conclude Martello - non può ricordarsi di noi quanto ha bisogno di aiuto perché Lampedusa garantisce accoglienza umanitaria, e girarsi dall’altra parte quando siamo noi a chiedere un sostengo".