Sindaco Roma, Gualtieri avanti: sondaggio Tecnè/Adnkronos

·9 minuto per la lettura

Virginia Raggi tra il 18 e il 20%, Carlo Calenda bloccato al 14-15%, Roberto Gualtieri tra il 32 e il 37%. Questi i risultati dei candidati al Campidoglio, in base agli 'sfidanti' che sceglierà il centrodestra. L'affermazione dell'ex ministro dem è messa in discussione da Enrico Michetti che raggiunge il 35% e da Giulia Bongiorno con il 33%. E' quanto emerge dal ‘Rapporto Roma, verso le elezioni comunali’ realizzato da Tecnè per Adnkronos. Il sondaggio prende in considerazione la 'variabile' candidato del centrodestra, che non è ancora stato deciso. Alla domanda 'chi sceglierebbero come sindaco di Roma', a seconda del candidato del centrodestra, le risposte del campione variano. Con Michetti in campo, Gualtieri si fermerebbe al 33%; con Bongiorno al 32%. Tutte le altre combinazioni analizzate dalla rilevazione danno vincente il candidato del Pd.

Michetti raggiunge il 35% a livello cittadino, Gualtieri il 33%, Raggi il 18% e Calenda il 14%, con una percentuale di astensione-incerti pari al 44%. Nel dettaglio, Michetti registra il 40% a Roma sud; il 38% a Roma est; il 37% a Roma ovest; il 33% a Roma centro; il 28% a Roma nord. Gualtieri il 38% a Roma centro; il 36% a Roma ovest; il 33% a Roma sud; il 29% a Roma est; il 27% a Roma nord. Raggi si attesta al 29% a Roma nord; al 22% a Roma est; al 14% a Roma sud; al 13% sia a Roma centro che a Roma ovest; Calenda al 16% a Roma nord e Roma centro; al 14% a Roma ovest; al 13% a Roma sud; all'11% a Roma est.

Nel caso il centrodestra candidi Fabio Rampelli il risultato è a favore di Gualtieri, con il 36%. A seguire, appunto, Rampelli al 29%, Raggi al 20%, Calenda al 15%, astensione-incerti al 50%. Diversificate le risposte in base alla zona della Capitale di appartenenza. Gualtieri registra a Roma sud e Roma ovest il 41%; a Roma centro il 38%; a Roma est il 31%; a Roma nord il 29%. Rampelli arriva al 33% sia a Roma centro che a Roma est; al 31% a Roma ovest; al 26% a Roma sud; al 20% a Roma nord. Raggi incassa il 33% a Roma nord; il 25% a Roma est; il 17% a Roma sud; il 14% a Roma ovest; il 12% a Roma centro. Infine, Calenda arriva al 18% a Roma nord; al 17% a Roma centro; al 16% a Roma sud; al 14% a Roma ovest; all'11% a Roma est.

Gualtieri primo anche in caso di candidatura del centrodestra per Simonetta Matone. L'ex ministro incassa il 37%, la ex magistrata il 28%, Raggi il 20% e Calenda il 15%. Sale al 52% la percentuale di astensione-incerti. Nel dettaglio, Gualtieri arriva al 42% a Roma ovest; al 40% a Roma sud; al 39% a Roma centro; al 33% a Roma est; al 29% a Roma nord. Sulla piazza d'onore, Matone raggiunge il 31% a Roma centro e il 30% a Roma ovest; il 29% a Roma sud; il 27% a Roma est; il 19% a Roma nord. Raggi incassa il 34% a Roma nord; il 27% a Roma est; il 16% a Roma sud; il 14% a Roma ovest; il 12% a Roma centro. Calenda tocca il 18% a Roma centro e Roma nord; il 15% a Roma sud; il 14% a Roma ovest; il 13% a Roma est.

Più aperta del previsto la sfida con il generale Claudio Graziano, ma anche in questo caso a prevalere sulla poltrona di primo cittadino è Gualtieri. Il deputato dem arriva al 34%, Graziano al 32%, Raggi al 19%, Calenda al 15%, l'area astensione-incerti si ferma al 46%. Gualtieri incassa il 39% a Roma centro; il 36% a Roma ovest; il 34% a Roma sud; il 32% a Roma est; il 30% a Roma nord. Graziano è scelto dal 36% a Roma sud; dal 32% a Roma ovest; dal 31% a Roma est; dal 30% a Roma centro; dal 23% a Roma nord. Raggi tocca il 30% a Roma nord; il 24% a Roma est; il 16% a Roma sud; il 15% a Roma centro e Roma ovest. Calenda registra il 17% a Roma nord e Roma ovest; il 16% a Roma centro; il 14% a Roma sud; il 13% a Roma est.

Giulia Bongiorno, come Michetti, sarebbe una candidata vincente per il centrodestra. Nel sondaggio Tecnè per Adnkronos si attesta al 33%. Gualtieri è dietro per un'incollatura, al 32%; Raggi al 20%; Calenda ancora al 15%, mentre l'astensione-incerti è al 51%. Nel dettaglio, l'avvocato e deputata della Lega è preferita dal 36% a Roma ovest; dal 35% a Roma sud; dal 34% a Roma centro; dal 30% a Roma nord; dal 27% a Roma est. Gualtieri incassa il 36% a Roma centro e Roma est; il 32% a Roma sud; il 31% a Roma nord; il 28% a Roma ovest. Raggi va dal 25% di Roma nord al 23% di Roma est, al 18% di Roma sud; al 17% di Roma centro e Roma ovest. Calenda tocca il 19% a Roma ovest; il 15% a Roma sud; il 14% a Roma nord e Roma est; il 13% a Roma centro.

La spunta ancora Gualtieri anche in caso di candidatura per il centrodestra di Maurizio Gasparri. In questa evenienza, il sondaggio Tecnè per Adnkronos piazza Gualtieri al 35%; Gasparri al 30%; Raggi al 20%; Calenda al 15%, astensione-incerti al 49%. Gualtieri arriva al 39% a Roma ovest; al 38% a Roma centro e Roma sud; al 33% a Roma est; al 29% a Roma nord. Gasparri incassa il 32% a Roma centro e Roma ovest; il 30% a Roma sud; il 28% a Roma est; il 22% a Roma nord. Raggi registra il 32% a Roma nord; il 26% a Roma est; il 17% a Roma sud; il 14% a Roma ovest; il 13% a Roma centro. Calenda si ferma al 17% a Roma centro e Roma nord; al 15% a Roma sud e Roma ovest; al 13% a Roma est.

Il sondaggio è stato effettuato tra il 20 e il 21 maggio 2021 con metodo cati-cawi, su in campione rappresentativo della popolazione maggiorenne residente nel comune di Roma articolato per sesso e classe d’età. Le interviste sono state equidistribuite in base a 5 cluster corrispondenti alle zona di residenza degli intervistati (centro, nord, est, sud, ovest). Margine di errore: 2,2% sull’intero campione e 4,9% sulle singole zone di Roma. Totale contatti: 14.185 (100%) - rispondenti: 2.000 (14,1%) - rifiuti/sostituzioni: 12.185 (85,9%). I dati sono stati ponderati in base alla popolazione maggiorenne residente nei 5 cluster territoriali, alle quote di sesso e classe d’età (rif. Istat 2021) e al comportamento elettorale alle elezioni europee 2019 (rif. Ministero dell’Interno).

Amministrazione comunale bocciata senza appello. Il 70% dei cittadini romani esprimono un giudizio negativo, il 28% positivo (mentre il 2% non si esprime). E’ quanto emerge dal ‘Rapporto Roma, verso le elezioni comunali’ realizzato da Tecnè per Adnkronos. Il sondaggio prende in considerazione cinque aree della Capitale: il dato più alto tra i giudizi negativi a Roma sud con il 73% (26% positivi), a seguire Roma ovest con il 71% (27% positivi), Roma Est e Roma centro con il 68% (29% negativi) e Roma nord con il 66% (31% positivi). Il sondaggio è stato effettuato tra il 20 e il 21 maggio 2021 con metodo cati-cawi, su in campione rappresentativo della popolazione maggiorenne residente nel comune di Roma articolato per sesso e classe d’età. Le interviste sono state equidistribuite in base a 5 cluster corrispondenti alle zona di residenza degli intervistati (centro, nord, est, sud, ovest). Margine di errore: 2,2% sull’intero campione e 4,9% sulle singole zone di Roma. Totale contatti: 14.185 (100%) - rispondenti: 2.000 (14,1%) - rifiuti/sostituzioni: 12.185 (85,9%). I dati sono stati ponderati in base alla popolazione maggiorenne residente nei 5 cluster territoriali, alle quote di sesso e classe d’età (rif. Istat 2021) e al comportamento elettorale alle elezioni europee 2019 (rif. Ministero dell’Interno).

Se si votasse oggi per le politiche? Il centrodestra, almeno a Roma, avrebbe la meglio con il 43% rispetto al 40% del centrosinistra. E' quanto emerge dal ‘Rapporto Roma, verso le elezioni comunali’ realizzato da Tecnè per Adnkronos. Il sondaggio prende in esame anche le elezioni politiche, limitatamente alle intenzioni di voto espresse dai cittadini della Capitale. A Roma il centrodestra oggi prenderebbe il 43%, il centrosinistra il 40%, il M5S il 15%, altri partiti il 2%, con un'area di astensione-incerti al 41%. Analizzando le diverse zone della città emergono dati in controtendenza rispetto al dato cittadino complessivo. Per esempio, a Roma centro il centrodestra si fermerebbe al 40%, rispetto al 47% del centrosinistra, con il M5S all'11%.

Anche a Roma nord prevarrebbe il centrosinistra con il 41% rispetto al 38% del centrodestra, e al 20% del M5S. A Roma sud parità, 11% sia per il centrodestra che per il centrosinistra, con il M5S al 14%. A Roma ovest il centrodestra arriverebbe al 46% contro il 35% del centrosinistra e il 14% del M5S. A Roma est il centrodestra al 42%, il centrosinistra al 37%, il M5S al 16%. Il Partito democratico è il primo partito della Capitale con il 26% (alle europee del 2019 aveva il 30,6%). Nel centrodestra Fratelli d'Italia a Roma è al 22% (8,7% alle europee); la Lega al 15% (25,8%); Forza Italia al 5% (5,6%). Tra gli altri partiti, Azione è accreditata del 6% (alle europee del 2019 non era presente) mentre Italia viva si ferma al 2% (non era presente nel 2019).

Il sondaggio è stato effettuato tra il 20 e il 21 maggio 2021 con metodo cati-cawi, su in campione rappresentativo della popolazione maggiorenne residente nel comune di Roma articolato per sesso e classe d’età. Le interviste sono state equidistribuite in base a 5 cluster corrispondenti alle zona di residenza degli intervistati (centro, nord, est, sud, ovest). Margine di errore: 2,2% sull’intero campione e 4,9% sulle singole zone di Roma. Totale contatti: 14.185 (100%) - rispondenti: 2.000 (14,1%) - rifiuti/sostituzioni: 12.185 (85,9%). I dati sono stati ponderati in base alla popolazione maggiorenne residente nei 5 cluster territoriali, alle quote di sesso e classe d’età (rif. Istat 2021) e al comportamento elettorale alle elezioni europee 2019 (rif. Ministero dell’Interno).