Sindaco Venaus: "M5S alla frutta, mozione Tav era cappio al collo"

webinfo@adnkronos.com

"Un risultato ampiamente previsto, la mozione dei 5 Stelle era un cappio al collo che si ripercuote su tutto il movimento di opposizione ragionevole e ragionata al Tav". Così all'Adnkronos il sindaco di Venaus, Avernino Di Croce, commenta il voto al Senato sottolineando che "il Movimento 5 Stelle ha cercato di salvare il salvabile perché ormai è alla frutta mentre dal risultato della votazione sono emerse le prove tecniche per i prossimi scenari di establishment tra destra e sinistra". 

Di Croce è critico anche sulla riunione della giunta regionale di venerdì a Chiomonte. "A parte il fatto che venire a parlare di compensazioni è filosofia risarcitoria perché è come ammettere implicitamente che il territorio subirà dei danni - osserva il sindaco di Venaus - è bene sottolineare che i sindaci non hanno siglato alcun patto per questo e credo che anziché partecipare a un incontro dove dovremmo fare da semplice cornice alle madamine, sarebbe meglio stare davanti al municipio di Chiomonte con la fascia tricolore. Lo proporrò agli altri sindaci ma sono pronto a farlo anche da solo", conclude.