Usa, emergenza a New York e in New Jersey per piogge record, almeno 9 morti

·3 minuto per la lettura
Il sindaco di New York Bill de Blasio a New York

(Reuters) - I governatori di New York e del New Jersey hanno dichiarato ieri lo stato d'emergenza a causa di precipitazioni a livelli record portate dalla coda della tempesta tropicale Ida che ha creato alluvioni e condizioni pericolose sulle strade.

I media finora hanno riportato almeno nove vittime.

"Dichiaro lo stato d'emergenza per aiutare i newyorkesi colpiti dalla tempesta di stanotte", ha scritto su Twitter il governatore di New York Kathy Hochul.

Il sindaco di New York, Bill de Blasio ha descritto le alluvioni di ieri sera come uno "storico evento meteorologico".

È la prima volta che il National Weather Service dichiara lo stato di emergenza per un'alluvione a New York City.

Almeno una persona è stata uccisa da un'inondazione improvvisa a Passaic, nel New Jersey, secondo quanto riferito a Cnn dal sindaco della città Hector Lora.

Nbc New York ha riportato una seconda vittima in New Jersey e sette a New York City ieri sera, tra cui un bambino di due anni. I media locali hanno riportato che diverse persone sono rimaste intrappolate nei loro seminterrati dalle alluvioni in tutta la città.

Il sindaco Lora ha reso noto che il corpo di un uomo di circa 70 anni è stato ritrovato nelle acque alluvionali. Il veicolo guidato dall'uomo è stato spazzato via dall'acqua e i vigili del fuoco sono stati spinti sotto il veicolo, rendendo impossibile raggiungere l'uomo, secondo quanto riportato da Cnn.

Quasi tutte le linee della metropolitana di New York sono state sospese ieri sera, dato che la coda della tempesta tropicale Ida ha portato forti precipitazioni, minacciando alluvioni improvvise e tornado in alcune zone del Medio Atlantico settentrionale negli Stati Uniti, secondo quanto riportato da Cnn.

Fino alle 5 (ore 11 italiane) di oggi, è stato proibito il transito sulle strade di New York City per tutti i veicoli non di emergenza, a causa delle condizioni meteorologiche, in base a quanto scritto dalle autorità della città su Twitter.

Il servizio meteorologico nazionale ha segnalato almeno cinque emergenze ieri sera, da una zona leggermente ad ovest di Filadelfia al New Jersey settentrionale.

Ieri sera, il governatore del New Jersey Phil Murphy ha dichiarato a sua volta lo stato d'emergenza a causa di Ida.

Ogni servizio ferroviario del New Jersey Transit, ad eccezione dell'Atlantic City Rail Line, è stato sospeso a causa delle estreme condizioni meteorologiche, si legge sul sito web del servizio.

Il danno causato dalla tempesta Ida ha sorpreso i funzionari, tre giorni dopo che l'uragano si è abbattuto sulla Louisiana meridionale, con i voli di ricognizione che hanno notato intere comunità devastate dal vento e dalle alluvioni.

La tempesta ha generato diversi tornado in alcune zone della Pennsylvania e del New Jersey, in base a immagini pubblicate sui social media.

L'aeroporto di Newark Liberty nel New Jersey ha comunicato via Twitter di essere alle prese con "gravi alluvioni". Intorno a mezzanotte ha aggiunto di aver ripreso "limitate operazioni di volo", dopo la completa sospensione delle attività di ieri.

New York City ha subito forti alluvioni, con immagini sui social media che mostrano piattaforme della metropolitana e treni inondati.

I servizi metropolitani sono "estremamente limitati" a causa delle alluvioni, secondo la Metropolitan Transit Authority.

Il sindaco di New York City ha richiesto ai cittadini di non uscire di casa.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli