Singapore, moglie del premier lascia guida potente holding statale

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 feb. (askanews) - A Singapore è in corso un passaggio di mano importante per gli equilibri dell'economia asiatica. Ho Ching, la potente moglie del primo ministro della città-stato Lee Hsien Loong, lascerà dopo 16 anni la guida di Temasek Holdings, una delle più importanti compagnie di investimento statali in Asia, che sotto la sua guida ha più che triplicato i suoi asset arrivando a un portafoglio di 306 miliardi di dollari di Singapore (190,5 miliardi di euro). Lo ha reso noto oggi il consiglio d'amministrazione della holding statale.

La decisione della numero uno della holding sarà operativa dal primo ottobre, quando gli succederà come amministratore delegato Dilhan Pillay Sandrasegara, attualmente a capo della controllata Temasek International, posizione che manterrà.

"Ho Ching è stata completamente parte di questo processo di successione. E' stata in realtà estremamente attiva, lavorando negli anni per identificare diversi potenziali successori sia dentro sia fuori la Temasek", ha commentato il presidente del consiglio d'amministrazione Lim Boon Heng.

La Temasek è un gigante che ha partecipazioni in molte aziende di Singapore e in diversi conglomerati internazionali, da Singapore Airlines ad Alibaba Group. Nel 2020, anno della crisi pandemica, il gruppo ha registrato un calo del 2 per cento del valore del suo portafoglio e un calo del rendimento annuale del 2,28 per cento.

Ho ha 67 anni ed è un'ingegnere elettronico con master a Stanford e con esperienze nel ministero della Difesa a partire dagli anni '70 del secolo scorso. Forbes l'ha indicata come la 30ma donna più potente del mondo. Pillay invece ha 57 anni e viene dagli studi giuridici. E' stato formato a Cambridge ed è in Temasek dal 2010.