Singapore, nella settimana della Cucina Italiana un seminario su nutrizione e obesità infantile

(Adnkronos) - Si è tenuto oggi nell’auditorium dell’Università di Singapore un evento di informazione scientifica e divulgazione dedicato alla nutrizione e al problema dell’obesità infantile. L’evento si e’ svolto nel contesto della Settimana della Cucina Italiana ed e’ stato organizzato dall’Ambasciata d’Italia in collaborazione con la National University of Singapore, Human Potential Translational Research Program. La necessità di una sana alimentazione per il benessere generale dell'individuo è infatti un aspetto sempre più importante nella società contemporanea. Bisogna prestare attenzione fin dai primi anni di vita per evitare malattie croniche non trasmissibili legate al peso eccessivo come diabete di tipo 2, sindrome metabolica e malattie cardiovascolari.

Per l’Italia ha partecipato il Prof Mohamad Maghnie, Direttore della Clinica Pediatrica Gaslini di Genova, fra i massimi esperti mondiali del settore. Il Prof Maghnie ha illustrato le varie problematiche connesse ai disturbi dell’obesità infantile, i dati gia raccolti in Liguria e il progetto di monitoraggio appena iniziato a livello nazionale.

“Non e’ mai troppo presto per iniziare l’educazione alimentare dei nostri figli” ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia a Singapore, Mario Vattani “e insegnare loro l’importanza di una sana dieta - ad esempio la dieta mediterranea. Oggi la prevalenza dell'obesità ha raggiunto proporzioni epidemiche in tutto il mondo, colpendo sempre più i bambini. Il sovrappeso o l'obesità durante l'infanzia sono rischiosi poiché spesso persistono nell'età adulta con effetti devastanti sulla salute, a causa di fattori sia fisiologici che comportamentali come una dieta basata su cibi ricchi di grassi e zuccheri e l'inattività fisica”.

L’Ambasciatore Vattani ha anche ricordato il recente accordo di Collaborazione Scientifica e Tecnologica fra Italia e Singapore, che non a caso nel suo Protocollo Esecutivo affontera’ fra le tematiche di comune interesse anche quella della ricerca e delle tecnologie alimentari. A tal proposito durante l’evento sono stati confrontati i dati disponibili sull'obesità infantile a Singapore e in Italia e le politiche intraprese per contrastare questo fenomeno in crescita. In Italia è stato recentemente istituito un Osservatorio nazionale sull'obesità infantile, nato dalla collaborazione tra la Federazione Italiana Medici Pediatri, la Clinica Pediatrica ed Endocrinologica dell'Istituto di Ricerca Giannina Gaslini e l'Università degli Studi di Genova. All’evento hanno partecipato, sia in presenza che da remoto da diversi Paesi e dall’Italia, circa 150 ricercatori e altre persone interessate alla tematica.