Sinodo Amazzonia: sinodo ordinario su viri probati e ministero donne

Red/Gtu

Roma, 14 ott. (askanews) - Proseguono i lavori del Sinodo sull'Amazzonia e oggi - come riporta una sintesi dei lavori diffusa da Vatican News - si è ritornati sulla questione della ministerialità nella chiesa. E tra gli interventi, uno in particolare, ha suggerito che "la questione dei cosiddetti viri probati e della ministerialità femminile vengano trattate in un'Assemblea sinodale ordinaria, poiché si tratta di temi di portata universale". Per il ministero delle donne è stata anche proposta l'istituzione di ministeri non ordinati per le donne laiche.

"Ripensare le ministerialità della Chiesa, alla luce dei parametri della sinodalità" è infatti una delle sfide della Chiesa in Amazzonia. Ad evidenziarla, alcuni degli interventi pronunciati oggi pomeriggio nell'Aula del Sinodo: "La Parola di Dio è presenza attiva e misericordiosa, educativa e profetica, formativa e performativa, interpellante nell'ambito dell'ecologia integrale e segno di impegno sociale, economico, culturale e politico per lo sviluppo di un nuovo umanesimo", e "servono nuovi ministri della Parola, incluse le donne, per dare nuove risposte alle sfide contemporanee ed è necessario investire su laici ben preparati che, in spirito missionario, sappiano portare l'annuncio del Vangelo in ogni luogo dell'Amazzonia". E "una formazione adeguata dei laici impegnati, inoltre, è fondamentale anche per la nascita di nuove vocazioni".(Segue)