Sinodo Amazzonia: sinodo ordinario su viri probati e ministero donne -2-

Red/Gtu

Roma, 14 ott. (askanews) - In particolare una Chiesa ministeriale, è emerso dall'Aula sinodale, "necessita che vengano meglio espressi e valorizzati i carismi dei fedeli laici, grazie ai quali si manifesta il volto della Chiesa in uscita, lontana dal clericalismo". Un intervento, in particolare, ha suggerito che "la questione dei così detti viri probati e della ministerialità femminile vengano trattate in un'Assemblea sinodale ordinaria, poiché si tratta di temi di portata universale".

Un altro intervento ha consigliato che, prima dei viri probati presbiteri, si pensi ai viri probati diaconi: "Il diaconato permanente, infatti, può rappresentare un vero e proprio laboratorio per avere uomini sposati nel sacramento dell'ordine".

Per il tema femminile, tra gli interventi degli uditori è stato suggerito che "vengano istituiti ministeri non ordinati per le donne laiche, intendendo il ministero stesso come un servizio, così da garantire in tutto il territorio panamazzonico la dignità e l'uguaglianza femminile". E, tali ministeri potrebbero essere, ad esempio, quello della celebrazione della parola o delle attività socio-caritative.