Siparietto indecoroso dopo i soccorsi vani ad un cittadino ucraino che si è tolto la vita ad Ostia

Sul luogo del suicidio è arrivata per i rilievi la polizia
Sul luogo del suicidio è arrivata per i rilievi la polizia

Dramma domenicale nella città metropolitana di Roma, dove un 35enne si impicca e la gente scatta foto durante i rilievi. Il siparietto indecoroso si sarebbe verificato, secondo quanto riportano Messaggero e Roma Today, dopo i soccorsi vani ad un cittadino ucraino che si è tolto la vita ad Ostia. Il suo corpo esanime è stato notato in una zona che i cittadini di Ostia chiamano “Pontiletto”.

Il macabro avvistamento al “Pontiletto”

Si tratta di una striscia di terra tra nuova Pineta e Pinetina. Tutto è successo nella mattinata di domenica 30 ottobre, quando secondo i media in poco tempo “decine di residenti si sono ritrovati davanti la macabra scena“. La scena era quella del cadavere di un uomo che si era tolto la vita impiccandosi. I passanti hanno immediatamente avvisato la polizia e sul posto sono giunte le pattuglie degli agenti del commissariato Lido. Con i poliziotti è arrivata anche una squadra dei vigili del fuoco. Purtroppo l’uomo era già morto e le possibilità di soccorso erano ridotte a zero, come asseverato anche dai soccorritori del 118.

Si impicca e la gente scatta foto e fa video

Il corpo del poveretto è stato perciò recuperato mentre gli agenti provvedevano ad interdire momentaneamente la zona al traffico pedonale e veicolare. I media capitolini spiegano però che, essendosi in poco tempo la zona riempita di curiosi alcuni di loro hanno pensato di scattare foto e addirittura fare un video che starebbe circolando su alcune chat whatsapp. Sul corpo della vittima intanto è stata disposta l’autopsia da parte del magistrato di turno.