Siracusa, tentò rapina a donna incinta: arrestato

Era lo scorso 5 agosto quando Giovanni Tarantello, pregiudicato 44enne, era entrato in una macchina nel Siracusano tentando di derubare una donna incinta. L'uomo, dopo aver minacciato la donna con un coltello alla gola nonostante la presenza di un bambino di 3 anni nel sedile posteriore dell'auto, era poi fuggito via facendo perdere le sue tracce, dopo due settimane è stato rintracciato e condotto in carcere.

Tanta paura per la donna che lo scorso 5 agosto, mentre il marito si era allontanato per qualche minuto per raggiungere un esercizio commerciale a Noto, era stata vittima di una tentata rapina. Tarantello, dopo essere entrato nell'abitacolo, minacciò la donna con un coltello alla gola chiedendo tutti i soldi in possesso, ma le urla della vittima lo misero in fuga. L'episodio è stato denunciato prontamente alle forze dell'ordine che, dopo aver visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona, hanno identificato Tarantello.

Il 44enne non è nuovo a episodi del genere. Dopo aver raccolto tutto il materiale probatorio, tra cui anche il coltello usato per ferire la donna, il pregiudicato è stato condotto presso la Casa Circondariale "Cavadonna" di Siracusa.