Siri: inchiesta corruzione, Min. Infrastrutture e Leonardo Spa ammessi parte civile

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 giu. (Adnkronos) – Il Ministero delle Infrastrutture e la società Leonardo Spa si sono costituiti come parte civile nell’ambito del procedimento per corruzione a Roma che vede coinvolti tra gli altri il senatore leghista ed ex sottosegretario ai Trasporti Armando Siri insieme con l’imprenditore ed ex parlamentare Paolo Arata. Il gup Corrado Cappiello ha accolto inoltre la richiesta di Siri di essere processato con rito abbreviato stralciando la sua posizione da quella degli altri imputati.

Nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma, coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dal sostituto Mario Palazzi, il giudice ha disposto l’invio alla giunta per le immunità del Senato della richiesta di autorizzazione all’utilizzo delle intercettazioni che riguardano il senatore leghista. Per Siri l’udienza è stata rinviata al 22 dicembre mentre per gli altri imputati che hanno scelto per il rito ordinario la prossima udienza è stata fissata per il 3 novembre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli