Siri: inchiesta corruzione, senatore chiede rito abbreviato

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 apr. (Adnkronos) – Ha chiesto di essere processato con il rito abbreviato Armando Siri, senatore leghista ed ex sottosegretario ai Trasporti accusato di corruzione. Nell’indagine della Procura di Roma, coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dal sostituto Mario Palazzi, sono indagate altre quattro persone tra i quali l’imprenditore ed ex parlamentare Paolo Arata.

Il pm Palazzi nell’udienza di questa mattina ha chiesto al gip Corrado Cappiello l’utilizzabilità delle intercettazioni tra Siri e Arata, decisione sulla quale il giudice si è riservato. Nel caso di accoglimento, dovrà esprimersi la Giunta per le immunità del Senato. Nelle indagini, al senatore leghista vengono contestati due episodi di corruzione. La prossima udienza è fissata per il 23 giugno.