Siri, Miceli (Pd): Antimafia senta Nicastri su caso Arata

Pol/Luc

Roma, 22 lug. (askanews) - "Visto l'avvio della collaborazione con i magistrati e le forze dell'ordine, compatibilmente con i tempi e le esigenze di riservatezza delle indagini, chiederò alla commissione Antimafia di sentire in commissione Vito Nicastri. Il neo collaboratore potrebbe essere una fonte molto importante per comprendere le strategie commerciali della criminalità organizzata nel settore delle energie alternative e per acquisire sul caso 'Arata-Siri' quegli elementi di chiarezza che Salvini, continuando a scappare dalla convocazione in Commissione e ignorando le convocazioni del presidente Morra, si rifiuta di offrire". Lo dichiara il deputato del Partito democratico Carmelo Miceli, componente della commissione Antimafia.

"Per il momento resta l'assordante silenzio del ministro del'Interno - prosegue Miceli - sul suo collaboratore sospettato di aver preso una tangente da 30mila euro. Forse per indirizzare le leggi in Parlamento grazie proprio al suo ruolo nella Lega e nell'entourage di Salvini? Tra Siri e Savoini, lo staff del ministro dell'Interno brilla per opacità".