Siria, 7 civili uccisi nel nordovest in raid russi e lanci razzi -2-

Fco

Roma, 6 ago. (askanews) - L'Osservatorio siriano per i diritti umani (Osdh) ha oggi riferito della morte di quattro civili in attacchi aerei russi nella città di Khan Cheikhoun, nella provincia meridionale di Idlib. Altri tre civili, tra i quali un bambino, sono morti in attacchi missilistici di jihadisti e ribelli in due villaggi sotto il controllo del regime nella provincia settentrionale di Hama, secondo l'Osdh.

La portata degli attentati di oggi è tuttavia "meno importante di quella riscontrata il giorno prima", ha dichiarato il direttore dell'Osdh, Rami Abdel Rahman. Dopo più di tre mesi di incessanti bombardamenti, giovedì sera il regime ha annunciato una tregua subordinata all'attuazione di un accordo concluso nel settembre 2018 tra Russia e Turchia, che sostiene i ribelli, per creare una "zona smilitarizzata" nel regione di Idlib, senza alcuna presenza jihadista. (Segue)