Siria, Amnesty: schiaccianti prove di crimini di guerra da Turchia -5-

Dmo/red

Roma, 18 ott. (askanews) - "In tutto, sei feriti e quattro morti, tra cui due bambini. Non so se fossero bambine o bambini perché i corpi erano completamente anneriti. Sembravano pezzi di carbone. Gli altri due corpi erano di uomini, sembravano anziani".

La linea del fronte più vicina era a oltre un chilometro di distanza e nei pressi del luogo dell'attacco, in quel momento, non c'erano combattenti né obiettivi militari.

Un altro operatore della Mezzaluna curda ha descritto l'attacco con colpi di mortaio nei pressi della moschea al-Salah di Qamishli. Dal 10 ottobre questa città ha subito pesanti attacchi indiscriminati che hanno distrutto abitazioni private, una panetteria e un ristorante.

"Ho soccorso un bambino che era stato ferito al petto. La ferita era aperta e non riusciva respirare. Era come se una scheggia gli avesse squarciato il petto". (Segue)