Siria, appello urgente 73 ong: oltre 200.000 sfollati allo stremo -4-

Red/Sim

Roma, 16 ott. (askanews) - I civili siriani in otto anni e mezzo di conflitto hanno già subito enormi e inimmaginabili sofferenze, costretti più volte a cercare scampo da un conflitto atroce e adesso in fuga verso Sud in zone riconquistate allo Stato Islamico, come Raqqa, ancora disseminate di mine e ordigni esplosivi, ricordano le ong.

Nel frattempo si teme il tentativo del governo di Ankara di aprire un canale per il rimpatrio in Siria dei rifugiati, che al momento si trovano in Turchia. Un'azione che potrebbe coinvolgere milioni di siriani, che per la maggior parte non provengono da zone di cui la Turchia sta cercando di assumere il controllo, e che soprattutto non rispetterebbe l'obbligo internazionale di non respingimento verso i profughi siriani. (Segue)