Siria, Assad: pronti a sostenere resistenza a aggressore turco

Fth

Roma, 22 ott. (askanews) - Il regime siriano "è pronto a sostenere qualsiasi gruppo" che resiste sul terreno all'esercito turco penetrato nel Nord-est della Siria durante l'offensiva lanciata da Ankara lo scorso 9 ottobre per ripulire la zona dalle forze curde siriane definite "terroriste". Lo ha detto il presidente Bashar al Assad in un tweet postato sull'account ufficiale della Presidenza siriana.

"La prima azione che abbiamo intrapreso all'inzio dell'aggressione sul Nord (...) è stata quella di metterci in contatto con tutte le forze politiche e militari sul terreno. Abbiamo detto che siamo pronti a sostenere qualsiasi gruppo che oppone resistenza", ha detto Assad da una postazione "in prima linea" del suo esercito nella località di al Habit, della provincia Nord-occidentale Idlib, unico governatorato ancora controllato da ribelli jihadisti.

Il sostegno a chi si oppone all'esercito turco "non è una decisione solo politica ma un dovere costituzionali e nazionale e se non lo facessimo non saremmo degni di questa nostra patria", ha aggiunto Assad.