Siria, Assad: riprenderemo il "pieno controllo" delle zone curde

Sim

Roma, 31 ott. (askanews) - La Siria riprenderà "il pieno controllo" delle zone nel Nord-Est del Paese controllate dai curdi e l'intesa raggiunta da Mosca con Ankara sta consentendo il ritorno "graduale" dello Stato laddove "era assente". E' quanto ha detto il presidente siriano Bashar al Assad nell'intervista concessa oggi ai media di Stato, sottolineando che "l'obiettivo finale" del governo è "il ripristino della piena autorità dello Stato".

"Voglio sottolineare che questo deve avvenire gradualmente e che la situazione non tornerà quale era prima - ha rimarcato - ci sono fatti sul terreno da affrontare, che prenderanno tempo. Si tratta di questioni che hanno a che fare con le persone, che si sono create in assenza dello Stato. Ci sono gruppi armai: non ci aspettiamo che ci consegnino subito le armi. La nostra politica deve essere graduale e ragionevole, e prendere in considerazione queste questioni. Ma l'obiettivo finale è il ritorno alla situazione di prima, ossia il totale controllo dello Stato".