Siria, Bonelli (Verdi): stop a finale di Champions a Istanbul

Tor

Roma, 13 ott. (askanews) - "Il presidente Conte e il Ministro degli Esteri Di Maio condannano la Turchia per gli attacchi al popolo curdo nelle dichiarazioni pubbliche ma in realtà si confermano campioni di propaganda e ipocrisia continuando a vendere armi a Erdogan, a differenza di quanto deciso in queste ore dalla Germania, Olanda, Norvegia e Finlandia". Lo dichiara il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli.

"Negli ultimi 4 anni - prosegue- sono state vendute armi alla Turchia per un valore prossimo a 500 milioni di euro, a questo dato aggiungiamo le coproduzioni italo-turche che sono fatte in Turchia come gli elicotteri di attacco AW129 Mangusta di Augusta Westland.Conte- continua l'esponente dei Verdi- interviene in dirette televisive per annunciare la condanna italiana dell'attacco turco ai curdi, Di Maio manda duri comunicati ma intanto i curdi muoiono a causa anche di armi italiane e dell'ipocrisia dell'Europa."

"Come Verdi - conclude Angelo Bonelli - chiediamo al governo lo stop della vendita e fornitura di armi italiane a Erdogan e di farsi promotore dell'avvio di sanzioni economiche alla Turchia da parte di tutta Europa e alla finale della Champions prevista a Istanbul"