Siria, Borgonzoni (Lega): dolore e rabbia per morte Khalaf

Tor

Roma, 13 ott. (askanews) - "Provo enorme dolore e forte rabbia per la morte dell'attivista Hevrin Khalaf, simbolo della lotta per l'emancipazione delle donne in Siria, trucidata a sangue freddo dai miliziani filo-turchi nel nord-est del Paese. Un folle tributo di sangue pagato all'imperialista Erdogan, a cui l'Europa continua a piegarsi, dopo aver regalato miliardi di euro alla Turchia. Stop fondi ad Ankara, mai nell'Unione Europea". Lo ha dichiarato la senatrice leghista Lucia Borgonzoni, candidata alla presidenza della Regione Emilia Romagna