Siria, Calderoli: nessuno parla contro Turchia, cosa c'è dietro?

Rea

Roma, 7 ott. (askanews) - "Non sono un grande esperto di politica internazionale però vorrei capire perché stanno accendendo dei fatti gravi e tutto il mondo tace. La Turchia invade uno Stato sovrano come la Siria, con la presunta finalità di debellare quella che a loro dire sarebbe l'altrettanto presunta minaccia dei curdi e nessuno dice nulla. E ricordo a tutti che sono stati loro, i curdi, sul campo dei battaglia, perdendo vite umane, a combattere e sconfiggere l'Isis negli scorsi anni. Per cui io con la pancia starei sempre dalla parte dei curdi. Allo stesso tempo la Turchia, con navi militari a scortare navi di perforazione per idrocarburi, entra nella Zona Economica Esclusiva di Cipro, altro Stato sovrano, per trivellare fondali peraltro in concessione della nostra Eni e noi stiamo zitti? Vorrei davvero capire... Sindrome Tafazzi oppure si nasconde qualche cosa di altro?". Lo afferma il leghista Roberto Calderoli, vice presidente del Senato.