Siria, chi sono le milizie pro-turche che danno la caccia ai curdi

Fth

Roma, 1 nov. (askanews) - Chi sono le milizie dell'opposizione siriana che combattano le forze curde per conto della Turchia che lo scorso 9 ottobre ha lanciato una vasta offensiva nel Nord-est siriano? Un'offensiva che ha come obiettivo dichiarato "ripulire" una striscia di territorio lunga 430 chilometri e profonda 32 dai "terroristi" dello YPG, le Unità di Difesa del Popolo (curdo) che, sostenute dagli Stati Uniti, in cinque anni di guerra sono risultate decisive nella vittoria sui jihadisti dello Stato Islamico (Isis), coronata in questi giorni con l'eliminazione del suo califfo Abu Bakr al Baghdadi. Ecco la storia di questa armata, finanziata e addestrata e costituita pochi giorni prima dell'attacco sotto il nome di "Esercito Nazionale Siriano" (SNA):

L'SNA, costituito il 4 ottobre scorso, è un esercito composto da una miriade di milizie armate dell'opposizone siriana che hanno combattuto contro il regime del presidente Bashar al Assad fin dall'inizio della guerra civile scoppiata nel 2011. Oltre all'addestramento, Ankara ha sempre sostenuto queste milizie con soldi, armi e munizioni. (Segue)