Siria, Cirielli (Fdi): "Erdogan è il vero terrorista radicalizzato"

Pol/Vlm

Roma, 10 ott. (askanews) - "La guerra innescata dal presidente Erdogan, in preda alla sua megalomania panturca, contro il popolo curdo, è inaccettabile e da condannare. Il vero terrorista radicalizzato è lui". Lo dichiara il Questore e membro della commissione affari esteri della Camera dei Deputati, Edmondo Cirielli, in merito all'offensiva anti-curda decisa dal presidente Recep Tayyip Erdogan.

"Dopo aver spazzato via i militari eredi di Ataturk, da sempre presidio democratico e garanti della libertà religiosa, ora - dichiara il parlamentare di Fratelli d'Italia - si scatena contro gli eroi della guerra contro l'Isis, ossia i curdi, gli unici che difendono davvero i cristiani in Siria. Erdogan richiami immediatamente le sue truppe e scelga la via della diplomazia evitando guerre che rischiano di provocare la morte di migliaia di innocenti".

"Mi auguro che il Governo italiano, tramite il premier Conte e il ministro Di Maio, assuma una posizione forte al riguardo insieme al resto degli altri Paesi dell'Unione Europea. Nessuno può rimanere indifferente all'aggressione unilaterale della Turchia nel Nord della Siria", conclude Cirielli.