Siria, combattenti curdi resistono e contrattaccano a Ras al Ain -2-

Mos

Roma, 15 ott. (askanews) - La città frontaliera è per lo più sotto il controllo turco, ma non del tutto e le forze curde stanno cercando ci rallentare questa avanzata "grazie a fortificazioni, reti di tunnel e rinforzi".

Secondo l'osservatorio, in sette giorni di combattimenti l'offensiva turca ha provocato la morte di 70 civili e 135 combattenti delle FDS. Ma anche 120 combattenti filoturchi sarebbero morti. I profughi sono circa 160mila, secondo l'Onu.