Siria,Conte:da Italia risoluto invito a Erdogan a ritiro... -2

Loc

Bruxelles, 17 ott. (askanews) - "Ho avuto un lungo colloquio telefonico con il presidente Erdogan, di oltre un'ora", prima di partire per Bruxelles, ha riferito Conte. "Ho ribadito il fermo, risoluto invito da parte dell'Italia a interrompere, a evitare questa iniziativa militare. Quindi gli ho chiesto di ritirare le truppe, di farle rientrare nel territorio turco".

"Non riteniamo - ha continuato il premier - che questa sia una soluzione. Questa è un'iniziativa che rischia di destabilizzare ancora di più un territorio e una comunità già lungamente provati. Lo dimostrano - ha sottolineato Conte - anche i primi dati, i risultati che sta producendo sul terreno: abbiamo un alto numero di sfollati, ulteriori sofferenze" inflitte "ai curdi, al popolo siriano in generale. Sono stati liberati anche dei terroristi dai centri di detenzione: è ciò che temevamo".

Oggi durante il Consiglio europeo "ragioneremo con tutti gli altri leader per valutare tutte le iniziative utili a raggiungere e perseguire un processo che deve essere politico, pacifico e senza azioni militari", ha concluso il premier.

I leader europei dovrebbe appoggiare, e riprodurre nelle conclusioni del vertice, le posizioni già espresse dai ministri degli Esteri durante la loro riunione al Consiglio Ue di Lussemburgo, lunedì scorso, riguardo all'"impegno" degli Stati membri a imporre, ciascuno a livello nazionale, un embargo sulla vendita di armi alla Turchia.