Siria, Corte Ue conferma congelamento capitali cugino Assad -2-

Red/Voz

Roma, 14 giu. (askanews) - Con la sua sentenza odierna, la Corte respinge l'impugnazione del sig. Makhlouf e conferma quindi il mantenimento delle misure restrittive adottate nei suoi confronti per il periodo 2016-2017. In particolare, prosegue la nota, la Corte ritiene che il Tribunale non abbia invertito l'onere della prova imponendo al sig. Makhlouf di provare che egli non era o non era più associato al regime siriano. Il Tribunale ha infatti ritenuto che, alla luce degli elementi del fascicolo, il Consiglio abbia effettivamente dimostrato che il sig. Makhlouf era associato al regime siriano e che lo sosteneva.

Quanto al fatto che il Tribunale avrebbe omesso di statuire su vari argomenti avanzati dal sig. Makhlouf in primo grado, la Corte constata che così non è.