Siria, curdi lanciano 3 giorni di "mobilitazione" contro Turchia

Fth

Roma, 9 ott. (askanews) - Le autorità semi-autonome curde in Siria hanno lanciato "una mobilitazione generale per tre giorni" per far fronte alle minacce di un'offensiva della vicina Turchia, esortando i residenti del nord-est a "resistere". Un appello che arriva dopo le incombenti minacce turche di invadere le zone controllate dalle forze curde dopo l'annuncio, poi parzialmente ritrattato, del presidente americano Donald Trump di ritiro delle truppe americane dal Paese.

"Proclamiamo uno stato di mobilitazione generale per tre giorni nella Siria nord-orientale", ha dichiarato l'amministrazione semi-autonoma curda in una nota riporsa dalla tv satellitare curda-irachena Rudaw.

"Chiediamo a tutti i componenti della nostra gente di andare nell'area di confine (...) per garantire resistenza in questo delicato momento storico."