Siria, curdi: Turchia usa napalm e fosforo, Ankara nega

Fth

Roma, 17 ott. (askanews) - "Dopo 8 giorni di accanita resistenza da parte dei nostri combattenti contro i pesanti attacchi di terra e aerei della Turchia a Ras al Ain sospettiamo che vengano usate armi non convenzionali contro i combattenti di SDF in base alle segnalazioni che riceviamo dalla città assediata". E' quanto ha denunciato su Twitter Mustafa Bali, portavoce delle Forze democratiche siriane (SDF), alleanza dominate dai curdi siriani sottoposta dal 9 ottobre ad una vasta offensiva dell'esercito turco nel Nord-est siriano.

"Sollecitiamo le organizzazioni internazionali a inviare le loro squadre per indagare sulle ferite riportate negli attacchi. Le strutture mediche del nord-est della Siria mancano di squadre di esperti in seguito del ritiro delle Ong a causa degli attacchi dell'invasione turca", ha aggiunto Bali.(Segue)